La Libertas Hockey riparte dalla serie B

FORLI' - Dopo 6 stagioni di militanza nella massima serie del Campionato Nazionale di Hockey In Line, le ultime due delle quali coronate dalla partecipazione ai playoffs scudetto, la Libertas Hockey Forlì ha deciso di non iscrivere la squadra e di mantenere solo la formazione già presente in serie B dal 2007. Un salto indietro di due categorie frutto di una decisione ragionata che è costata molto alla compagine forlivese, la cui storia decennale non aveva mai subito una battuta di arresto, anzi dopo qualche anno di gavetta in serie A2 aveva guadagnato sulla pista la storica promozione in A1. (continua)

 


Era l'anno 2003 e non si poteva certo immaginare l'arrivo della crisi che sta minando il sistema economico mondiale e che inevitabilmente ha finito per penetrare anche nel comparto sportivo, colpendo soprattutto i cosiddetti "sport minori". Forse la Libertas Hockey Forlì avrebbe retto un'altra stagione nella massima serie, ma avrebbe dovuto convogliare tutte le risorse societarie in questa direzione, a scapito di quel settore giovanile che il Presidente Giovanni Boni è riuscito a costruire seppur tra mille difficoltà.

Il gioco non sarebbe valso la candela, non per chi, come la Libertas Hockey Forlì, ha sempre puntato sul proprio vivaio locale, non rinunciandovi nemmeno in un campionato di serie A1 che per innalzare il livello è ricorso in maniera sempre più massiccia ai giocatori provenienti dall'hockey ghiaccio. Una siffatta politica ha finito per intaccare le casse di tutte le società, come dimostra il fatto che nessuna delle squadre ripescate dalla Lega Nazionale Hockey (LNH) per colmare il vuoto lasciato dal Forlì nella massima serie ha accettato la promozione e il campionato 2009-2010 prenderà il via a 11 squadre anziché 12 come preventivato.

I forlivesi ripartono quindi dal Campionato Nazionale di Hockey In Line di serie B, ma non per questo ridimensionano le loro ambizioni. Il Consiglio Direttivo, infatti, dopo aver confermato Giovanni Boni alla presidenza, ha definito un piano a medio termine che per quanto riguarda il settore senior prevede il ritorno della Libertas Hockey Forlì nella massima serie (A1) entro 5 anni. Il primo importante passo è stato fatto con la conferma del coach Roberto Rizzoli, la scorsa stagione sulla panchina della serie A1, che nonostante la retrocessione ha accettato con entusiasmo di far parte di un simile progetto di crescita. Con lui alla guida la promozione in A2 si annuncia già come l'obiettivo della stagione 2009-2010.

Del resto i romagnoli, che in serie B l'anno scorso hanno chiuso il girone regionale in seconda posizione mancando per un soffio i playoffs promozione, hanno tutte le carte in regola per andare subito a caccia del salto di categoria, soprattutto adesso che il roster verrà rinforzato dall'arrivo del blocco di 7 giocatori (Bandini, Ragazzi, Ricci, Rosetti, Rossi, Valgiusti e Vestrucci) che in questi anni erano in pianta stabile nella formazione di serie A1 e che ora metteranno l'esperienza accumulata al servizio della squadra.

Un futuro diverso aspetta invece il ceco Tomas Bartheldy, che 6 anni fa approdò in città per aiutare la Libertas Hockey a muovere i primi passi in A1 e ormai era considerato da tutti (dirigenti, compagni di squadra e tifosi) un "forlivese di adozione". Il regolamento LNH, infatti, vieta il tesseramento di giocatori stranieri nelle serie cadette (A2 e B) a tutela dei vivai nazionali. Un brutto colpo per i romagnoli, che facevano di Bartheldy uno dei loro assi nella manica contro gli avversari. Diverse comunque le squadre di A1 che si stanno interessando ai suoi servigi.

Infine, per quanto riguarda il settore giovanile, la Libertas Hockey Forlì continua il lavoro intrapreso iscrivendosi alle categorie Under 15 e Under 17. Porte spalancate quindi al Pattinodromo Comunale Coperto "Parco Incontro" di via Ribolle per tutti i bambini dagli 11 ai 15 anni, anzi quest'anno la società ha intenzione di coinvolgere le scuole del comprensorio in un progetto di promozione di questa disciplina sportiva.

Insomma, con o senza la serie A1 l'hockey in line a Forlì è ben lungi dallo scomparire.

 

 

Joomla SEF URLs by Artio